Branding cos’è e come farla?

Branding

Il branding è un’operazione di marketing utilizzata dalle aziende per creare la percezione di  un immagine di un prodotto o di un’azienda nella mente del consumatore, si basa su strategie volte ad concretizzare nel target una determinata idea di marchio che permetta la differenzializzazione rispetto ai prodotti o servizi della concorrenza.

 

Cos’è un brand?

Un brand è un simbolo che distingue unicamente una determinata azienda o società, può essere un marchio o un logo. E’ l’immagine del servizio o del prodotto venduto. Il branding è appunto la strategia per creare questa immagine, l’abilità di un bravo comunicatore è da ricercare nella capacità di creare efficaci tattiche di differenzializzazione incentrate su determinati punti di forza.

 

Secondo Kotler:

Kotler è  stato indicato come il quarto “guru del management” di tutti i tempi dal Financial Times (dopo Jack Welch, Bill Gates e Peter Drucker) e acclamato come “il maggior esperto al mondo nelle strategie di marketing” dal Management Centre Europe.

Viene anche considerato uno dei pionieri del marketing sociale. Kotler ha dato un contributo importante alla strutturazione del marketing come disciplina scientifica, orientando la formazione di moltissimi studenti e manager in tutto il mondo.

“Il branding è conferire ai prodotti e ai servizi la forza di un brand.”

Branding cos'è e come farla?

Come fare Branding?

L’operazione di brading non ha tempi brevi, va correttamente pianificata ed implementata in ogni forma di comunicazione, dalla carta stampata, al packaging e al web. Normalmente viene utilizzata una strategia definita USP acronimo di “unique selling proposition” in italiano potrebbe essere tradotto come argomentazione esclusiva di vendita, è un modello teorico di funzionamento della pubblicità formulato da Rosser Reeves negli anni 1940. 

Un analisi SWOT può essere molto utile per mettere in luce punti di forza e debolezza di un azienda, questo è utilissimo per intuire la direzione da intraprendere.

La Mission è uno dei più importanti fattori da tenere in considerazione, essa può essere espressa nellla domanda “Qual’è lo scopo?” Appunto è uno dei punti più importanti per una corretta pianificazione della branding.

Brand positioning è la strategia di posizionamento del brand con l’obiettivo di creare un’impressione unica nella mente dei clienti su un servizio o un prodotto.

 Il Brandi influisce sull’esperienza dell’utente

Citando la Apple, quando si acquista un melafonino non si sta semplicemente acquistano un Iphone, ma si è entrati in un ecosistema tecnologico, dal design innovativo, tutto interconnesso, dove un marchio diventa quasi status. 

Questo è un potere enorme ed è il frutto di mirate scelte di branding.L’operazione di brading non ha tempi brevi, va correttamente pianificata ed implementata in ogni forma di comunicazione, dalla carta stampata, al packaging e al web. Normalmente si usa una strategia USP acronimo di “unique selling proposition” in italiano potrebbe essere tradotto come argomentazione esclusiva di vendita, è un modello teorico di funzionamento della pubblicità formulato da Rosser Reeves negli anni 1940. 

Un analisi SWOT può essere molto utile per mettere in luce punti di forza e debolezza di un azienda, questo è utilissimo per intuire la direzione da intraprendere.

Branding cos'è e come farla?

Scarica la guida introduttiva al Web Marketing

Semplice | Zero Spam | Tanto valore

Dove puoi trovarci
Default image
labcommunication
Articles: 6